Crea sito

ZENO (o ZENONE) di Laodicea (III - II sec. a.C.)

 ESCAPE='HTML'

ZENO (o ZENONE) di Laodicea

Zeno (o Zenone) di Laodicea (in greco  Ζήνων) (medico greco, III - II sec. a.C.).
Uno dei più eminenti dei seguaci di Erofilo, probabilmente contemporaneo di Apollonio Empirico.
Diede particolare attenzione alla materia medica ed è forse il medico citato da Galeno per le sue formule chimiche.
Oltre che in Galeno, troviamo sue citazioni in Erodiano e pare si riferiscano a lui anche Celio Aureliano, Plinio, Rufo di Efeso ed Alessandro di Afrodisia.
Asclepiade conservò un suo trattamento a base di erbe medicinali usato contro ogni specie di morso velenoso (la teriaca, in latino Theriaca, citato anche da Galeno); di lui si ricorda anche il diasticum che era un calmante per la colica.