Crea sito

ZAMENHOF Zofia (15.12.1889 – agosto 1942)

ZAMENHOF Zofia

Zofia Zamenhof (medico pediatra e internista polacco, Kaunas - attualmente capoluogo dell'omonima contea, Lituania, 15 dicembre 1889 – Treblinka, Polonia, agosto 1942).
Figlia di Ludwik Lejzer (1859-1917), nel 1907 raggiunse il fratello Adam a Losanna, Svizzera, dove studiò medicina, laureandosi nel 1913 con una specializzazione in medicina interna e pediatria.
Dopo aver superato l'esame di stato per l'abilitazione alla pratica nell'Impero Russo, passò otto anni presso lo zio Constantine Zilbernik, lavorando in Ucraina, nel distretto amministrativo di Kharkov. Tornata a Varsavia, dove si era stabilita la sua famiglia, lavorò come pediatra presso l'ospedale ebraico e seguì i suoi pazienti anche dopo il trasferimento nel Ghetto di Varsavia, fino al momento del suo arresto. Nel 1939 fu arrestata con la sorella Lidia e portata al carcere di Pawiak. Perirono insieme nella camera a gas nel campo di Treblinka.
Nel 1940 era stato giustiziato il fratello Adam mentre la moglie ed il figlio di quest’ultimo, Wanda e Louis-Christophe, riuscirono a fuggire e a riparare a Parigi.

 ESCAPE='HTML'