Crea sito

ZAMENHOF Stephen (12.06.1911 – 04.02.1998)

ZAMENHOF Stephen

Stephen Zamenhof (o Stefan Zamenhof)  (biologo e biochimico statunitense, Varsavia, Polonia, 12 giugno 1911 – Los Angeles, Stato della California, U.S.A., 4 febbraio 1998).
Figlio di Henryk (1871-1932) e fratello di Mieczyslaw (1904-?). Il suo nome alla nascita è Stefan, successivamente alla guerra mutato in Stephen.
Allo scoppio della prima guerra mondiale, riuscì a fuggire oltreoceano e si adoperò per far sì che anche la madre, Sabina Szpinak, lo raggiungesse negli U.S.A. (la madre sarebbe poi morta nel 1964).
Qui riprese i suoi studi, stavolta in biologia. Successivamente conseguì il dottorato di ricerca in biochimica presso la Columbia University di New York, dove raggiunse lo status di professore associato di biochimica e dove rimase fino al 1964.
Divenne quindi professore emerito di genetica dei microrganismi e di chimica biologica presso l’Università UCLA di Los Angeles.
Pubblicò oltre 250 articoli scientifici alcuni dei quali molto apprezzati nel campo della genetica biochimica e degli acidi nucleici. Ha anche effettuato importanti ricerche sullo sviluppo embrionale del cervello raggiungendo notorietà mondiale.
Nel 1958-1959 ebbe il riconoscimento del Guggenheim Fellowship.
Fu anche membro del Comitato d'Onore del 57° Congresso Mondiale Esperanto (Portland, 1972) dopo che nello stesso anno aveva cercato di riprendere i contatti con i discendenti dei suoi parenti europei.
Gli è sopravvissuta la moglie, Patrice J. Zamenhof, anch’essa impegnata nel campo della ricerca medica.