Crea sito

ZAMENHOF Romana (1904 – 1975)

ZAMENHOF Romana

Romana Zamenhof  (medico farmacista polacco, Varsavia, Polonia, 1904 – Parigi, Francia, 1975).
Figlia di Felix (1868-1933) e nipote di Ludwik Lejzer (1859-1917), creatore dell’Esperanto, non aderì mai veramente al progetto, anche se era in grado di parlare fluentemente la lingua.
In possesso di un dottorato di ricerca in chimica, durante il periodo bellico lavorò a Varsavia per il laboratorio Schultz.
Confinata nel Ghetto con la madre Helena, dopo la morte di quest'ultima riuscì a fuggire in circostanze drammatiche con altri ebrei e a nascondersi nei pressi di Varsavia.
Anche il fratello Julian (1903-1964) e la sorella minore, Maryla (1908-1994), riuscirono a salvarsi dallo sterminio nazista. Dopo la seconda guerra mondiale, emigrò in Marocco, dove visse per 20 anni e costruì un deposito farmaceutico. Successivamente raggiunse la sorella Maryla in Francia, a Parigi, dove morì nel 1975.