Crea sito

ZAMENHOF Julian

ZAMENHOF Julian

Julian Zamenhof (medico chirurgo polacco, 1903  - Swindon, contea Wiltshire, Inghilterra, Regno Unito, 1964).
Figlio di Felix (1868-1933) e nipote di Ludwik Lejzer (1859-1917), creatore dell’Esperanto.
Laureatosi in medicina nel 1928 presso l’Università di Varsavia, fece pratica come internista presso l’Infant Jesus Hospital e successivamente si specializzò in chirurgia.
Nel 1936 lavorò presso il Warsaw Municipal Hospital.
Trascorse gli anni della guerra come prigioniero in un campo sovietico per poi seguire il neo-formato esercito polacco in Medio Oriente e in Africa Orientale.
Successivamente si stabilì in Inghilterra, nella cittadina di Swindon, contea dello Wiltshire, dove praticò medicina generale sino al 1964, data della sua morte. Qui provò anche a curare le fobie con l'ipnosi.
Amava la musica (suonava il violoncello, come Adam).
Un suo articolo sul Polish Surgical Review ebbe per oggetto l’osteocondrosi dell'apofisi tibiale anteriore (sindrome di Osgood-Schlatter) (pubbl. 1935 insieme al primario di chirurgia dello Szpital Starozakonnych na Czystem di Varsavia, dr. Aleksander Wertheim).
Nel 1945 ebbe un figlio, Robert, attualmente professore di fisica medica. Anche suo nipote, Alessandro, porta oggi avanti la tradizione medica familiare.