Crea sito

Zagara - botanica

ZAGARA

Etimologia : dall’arabo zahara  “splendere, sfavillare di bianco” e zahr  “fiore”.
Il fiore dell'arancio e del limone (che fiorisce tra aprile e maggio) o del bergamotto (che invece fiorisce tra marzo ed aprile). Dai fiori si ottiene anche il miele di zagara di agrumi e l’acqua di Colonia di zagara. L’essenza di zagara (o olio detto Neroli) si ottiene invece dai fiori dell’arancio amaro.
Per la tradizione di utilizzare i fiori anche nella preparazione di bouquet di nozze, è invalsa la consuetudine di usare l’espressione “fiori d’arancio”.