Crea sito

XENOCENOSI

Etimologia : dal greco ξένος , xenos  “ospite, straniero” + dalla radice greca koin- / dal proto-indoeuropeo  kom (vicino, con, insieme) / da cui koin (o) sκοινός , “comune” e  koín-ōsis κοίνωσις / koinosis / “stato, processo di condivisione / unione” /.
L’insieme di specie od organismi vegetali ed animali ancora estranei alla comunità di un eco-sistema. Con tale termine ci si riferisce a specie ecotonali non ancora integrate, limitrofe ad un determinato biotopo (che quindi condividono con le altre specie una zonazione temporale ma non ancora spaziale) oppure a specie appena introdotte in un determinato eco-sistema dall’uomo.
E’ un concetto diverso da eucenosi che comprende sia il concetto di autoctonia (o autoctonismo) che caratterizza le specie o razze indigene ossia che si sono originate nello stesso luogo dove attualmente risiedono che di alloctonia (o alloctonismo) che caratterizza le specie o le razze non indigene ma che si sono però integrate in un eco-sistema differente da quello in cui si sono originate e/o evolute.
Con ticocenosi ci si riferisce, poi, a specie non facenti parte stabilmente di una specifica biocenosi in quanto pervenute o introdotte solo in modo occasionale e transitorio in un determinato eco-sistema.