Crea sito

WIDAL Georges Fernand Isidore (09.03.1862 – 14.01.1929)

WIDAL Georges Fernand Isidore

Georges Fernand Isidore Widal (medico e batteriologo francese, Dellys, circoscrizione di Milianah, Algeria, 9 marzo 1862 – Parigi, Francia, 14 gennaio 1929).
Studiò medicina a Parigi con Roux e Metchnikoff laureandosi con una tesi sulle infezioni da streptococco.
Divenne stagista nel 1884 e conseguì il dottorato nel 1889.
Nel 1894 fu nominato all’interno del gruppo dei medici Professeur Agrégé; nel 1903 e dal 1906 al 1909 fu medico e tenne corsi di insegnamento al Cochin Hôpital. Nell’anno 1910-1911 fu professore di Patologia (seconda poltrona) sostituendo Brissaud e nel 1918 ebbe la Cattedra di Medicina Clinica rimanendo in carica fino al 1929.
Nel 1917 gli venne assegnata la “Gran Croce della Legion d'Onore” (la più alta onorificenza civile della Francia) e nel 1919 fu la volta dell’Académie des Sciences.
Studioso e ricercatore infaticabile, sostenitore dell’imprescindibilità delle analisi di laboratorio ai fini di una diagnosi corretta, descrisse il bacillo della dissenteria epidemica e studiò e descrisse le anemie emolitiche del tipo denominato di Hayen-Widal. Uno dei suoi principali contributi alla medicina fu la scoperta di una diagnosi della febbre tifoide per cui ideò anche metodi di prevenzione (test di Widal o di Gruber-Widal, basato sulla presenza di anticorpi contro batteri paratifoidei nel siero del paziente). Degno di nota anche il suo lavoro sull’ittero emolitico, la fisiopatologia e la terapia della nefrite e la diagnosi di micosi.
Morì di una emorragia cerebrale, dopo un attacco acuto di gotta.
Tra le opere ricordiamo:
Etude sur l'infezione puerpérale (1889); La Cure de déchloruration dans le mal de Luminoso (1906); Maladies des veines et des lymphatiques (1911).
Insieme con GH Roger e PJ Teissier curò 22 volumi di un testo di medicina  (Nouveau Traité de Medicina, 1923).