Crea sito

von Schrenck-Notzing Albert (18 maggio 1862 – 12 febbraio 1929)

von SCHRENCK-NOTZING Albert

Albert von Schrenck-Notzing (medico, psichiatra e metapsichista tedesco, Oldenburg, Bassa Sassonia, Germania, 18 maggio 1862 – Monaco di Baviera, Baviera, Germania, 12 febbraio 1929).
Studiò medicina a Monaco e, dopo aver conseguito la laurea in psichiatria nel 1888, cominciò ad interessarsi alla parapsicologia, approfondendo i suoi studi sull’ipnosi ed i suoi possibili effetti terapeutici che già era stata oggetto del suo dottorato.
Pioniere nella ricerca psichica, già nel 1886 aveva fondato, insieme al filosofo Carl du Prel, la Psychological Society, che si occupava prevalentemente di questioni di parapsicologia.
Nel frattempo si era stabilito a Monaco di Baviera dove aveva cominciato ad esercitare come medico pratico. Qui si dedicò alla psicologia medica ed alla ricerca psichica e fu il primo psicoterapeuta nel sud della Germania.
Dopo l’ipnotismo, cominciò ad interessarsi agli studi nei campi inesplorati della metapsichica, compiendo esperimenti anche con varî medium famosi (Eusapia Palladino, Marthe Bérand, ecc.). Al riguardo pubblicò: “Materialisationsphänomene” (1914) e “Physikalische Phänomene des Mediumismus” (1920).
Col passare del tempo cominciò a studiare in maniera approfondita la telecinesi, lo stato di trance e gli ectoplasmi in varie sedute spiritiche, che lo resero poi famoso in tutto il mondo col soprannome di “Gespensterbaron" o "Ghost Barone". Egli voleva riuscire a capire quale fosse la natura dei pensieri e delle azioni nel momento in cui non si è più coscienti del proprio stato: gli stessi fenomeni ectoplasmatici manifestatisi durante le sedute spiritiche non sarebbero stati altro che manifestazioni fisiche dei pensieri e delle esperienze inconsce dei partecipanti alle sedute.
Lo spiritismo si ridurrebbe quindi ad una materializzazione di un inconscio di tipo "collettivo".
Come psicoterapeuta, sviluppò nuovi metodi per trattare le disfunzioni sessuali e la nevrastenia; si interessò anche delle psicosi criminali.

 ESCAPE='HTML'