Crea sito

Verticale - botanica

VERTICALE

Etimologia : (agg.) dal latino vertex (-icis) “vertice, culmine, punta (anche vortice, gorgo)” / da vertere “girare” / da cui il (tardo) latino verticalis.
Detto con riferimento alla fillotassi di una foglia (foglia sessile ovvero stipola od altro filloma) rispetto a portamento e direzione, laddove la lamina fogliare giri lateralmente disponendosi verticalmente rispetto al terreno [ad es. nella Lactuca serriola, nella Lactuca virosa L. (Lattuga velenosa)].
Nelle foglie con portamento verticale delle Monocotiledoni, ad esempio, le epidermidi delle due facce ricevono la luce solare allo stesso modo e si organizzano con un uguale spessore cuticolare ed una uguale distribuzione degli stomi.