Crea sito

Tuber aestivum

 ESCAPE='HTML'

TUBER AESTIVUM

Tuber aestivum Vittad., 1831 (o Tartufo nero estivo, Scorzone). [Tuber aestivum Vittad., in Chevalier, Riousset, Riousset, Dupre & Gandeboeuf, Monographia Tuberacearum II: 38 (1831)].
Ben noto fra i conoscitori di tartufi con l'appellativo volgare di "Scorzone", il Tuber aestivum si contraddistingue per via di alcune caratteristiche fra cui spiccano le seguenti:
-la carne color giallo-sporco / nocciola,
-il peridio verrucoso e di colore nero,
-il suo periodo di maturazione, che è quello estivo (da cui trae origine il nome),
Descrizione della specie
Corpo fruttifero: forma tuberosa, talvolta reniforme, con cavità o depressione basale; 1-5 cm di diametro, raramente più grosso di un uovo.
Peridio: nero o brunastro, con rugosità a verruche piramidali sporgenti, normalmente piccole di 2-4 mm di larghezza. Di colore rossastro da giovane; si scurisce nella maturazione.
Gleba: di colore nocciola, più o meno giallastra negli esemplari maturi, spesso anche di colore più chiaro, è solcata da numerose venature biancastre, più o meno sottili, ramificate e anastomizzate.
Odore: delicato e gradevole, un po' fungino.
Sapore: aromatico, simile a quello dei porcini.
Spore: giallo-scuro in massa, tondeggianti o subovali, 18-41 x 14-32 µm, irregolarmente reticolate o alveolate, con papille cortissime e pochi aculei.
Aschi: leggermente peduncolanti o globosi, 60-95 x 50-80 µm, mono o tetrasporici, raramente esasporici.
Habitat: fungo simbionte, ipogeo, cresce in associazione con latifoglie, si sviluppa su una grande quantità di terreni, anche se predilige terreni calcio-magnesiaci, drenati, ricchi di granulazioni fini e grossolane.
Specie simili:
Tuber melanosporum
Tuber brumale
Tuber excavatum
Nomi comuni:
Tartufo nero estivo, Scorzone
Truffe d'été (FR)
Sommer-Trüffel (DE)
Commestibilità: buona, ma trattasi di specie di valore inferiore rispetto ad altre del genere Tuber come, ad esempio, il pregiato Tartufo Nero.
Risulta una delle specie meno pregiate nel suo genere, sebbene sia un buon fungo commestibile. A livello microbiologico, invece, ancor oggi ci si pone la domanda se il Tuber aestivum ed il Tuber uncinatum siano due morfotipi o due specie. A fronte di tale quesito, valgono le pubblicazioni e le ricerche – anche a livello genomico - sinora effettuate da Francesco Paolocci (et al.= Andrea Rubini, Claudia Riccioni, Fabiana Topini, Sergio Arcioni).
http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/j.1574-6968.2004.tb09574.x/epdf

 ESCAPE='HTML'