Crea sito

Tropismo - botanica

TROPISMO

Etimologia : dal greco  τρόπος , trŏpŏs  per der. dalla radice greca  τροπ-ο  , trop-o  / correl. a  τρέπω , trèpo  “mi rivolgo, mi giro”  e   τροπή  ,  tropé  “svolta, rivolgimento” /.
Movimento di riposizionamento per accrescimento (od orientamento) innescato nell’organo di una pianta da uno stimolo esterno in cui la direzione dello stimolo determina la direzione del movimento nel senso dello stimolo o in senso opposto ad esso.
Di solito, i movimenti per accrescimento sono irreversibili (fa eccezione, ad es., lo xerotropismo) e, pur non comportando locomozione, sono la risultante della curvatura e dell'orientamento delle piante nello spazio. Nei fatti, un accrescimento tropico nelle piante, non essendo mai uguale in tutti i lati di un organo, ha il risultato di provocare nell’organo stesso una curvatura che dà solo l’impressione del movimento.
Si parlerà di tropismo positivo se il movimento di curvatura (o di orientamento) avviene verso l'origine dello stimolo; di tropismo negativo se avviene nel senso opposto.
A seconda della natura dello stimolo, si parlerà di: fototropismo (o eliotropismo), geotropismo, xerotropismo, idrotropismo, tigmotropismo, edafotropismo, anemotropismo, ecc..