Crea sito

Tricholomopsis rutilans

 ESCAPE='HTML'

TRICHOLOMOPSIS RUTILANS
Tricholomopsis rutilans (Schaeff.) Singer, Schweiz. Z. Pilzk. 17: 56 (1939).

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 4–16 cm di diametro; carnoso, convesso, campanulato, poi espanso, spesso umbonato; ricoperto di numerosissime squamette o punteggiature rosso-porporine o violetto-ciclamino, più addensate al centro.
LAMELLE: colore giallo-uovo, fitte, sottili, annesse.
GAMBO: 4-10 x 2,5 cm, giallo, cilindrico; prima pieno poi vuoto, talvolta ricoperto di squamette lanuginose porporine, soprattutto verso l'apice.
CARNE: giallo-pallida o crema, compatta. [Odore: di legno fradicio. Sapore: acquoso.]
SPORE: ovoidali, guttulate, bianche in massa, lisce, 6-8 x 4,5-5,2 µm.

 ESCAPE='HTML'

HABITAT: cresce in estate-autunno su ceppaie di conifere, specialmente di pino, abbastanza comune.
COMMESTIBILITA': il fungo è tecnicamente commestibile ma viene generalmente sconsigliato per il consumo in quanto è un fungo mediocre e di scarso pregio.
Su alcuni siti il Tricholomopsis rutilans viene addirittura considerato “fungo non commestibile” per le sgradevoli qualità organolettiche (per l'odore ed il sapore sgradevoli).
Possibilità di scambio:
Le poche altre specie europee sono le seguenti:
Tricholomopsis ornata (Fr.) Singer, specie rara, minuscola specie con squamule bruno-fulvastre su fondo giallo olivastro pallido;
Tricholomopsis decora (Fr.) Singer, fungo di dimensioni inferiori rispetto al T. rutilans e con colorazioni giallo-olivastre anche nelle fibrille radiali del cappello;
Tricholomopsis flammula Mètrod, ancora più piccola rispetto al T. decora con colorazioni pileiche rosso-vinose.