Crea sito

Stratonico

 ESCAPE='HTML'

STRATONICO

Stratonico (Στρατόνικος / Stratonikos - lat. Stratonīcus).
Allievo di Sabino e di ispirazione ippocratica.
Insieme all’empirico Escrione e all’anatomista Satiro, allievo di Quinto, fu tra i primi maestri di Galeno di Pergamo.
L’insegnamento di Stratonico a Galeno fu assai prezioso, siccome ebbe modo di iniziarlo alla pratica clinica inculcando nel contempo nel suo discepolo l’importanza della relazione medico-paziente. Insegnò poi a Galeno il procedimento terapeutico del salasso.
Difatti, Galeno narra che a distanza di un anno da quando venne recise una vena varicosa ad un paziente sofferente di ulcera, Stratonico tagliò una vena del gomito. Questa gettò sangue nero per ben quattro giorni, cioè ad ogni nuovo taglio. Ma Stratonico fu in grado di curare la ferita prescrivendo infine al paziente una purga (che eliminasse la bile nera che scuriva il sangue che fuoriusciva) nonché una dieta con umori salutari.

Leggiamo poi in Alessandro Tassoni (Dieci Libri di pensieri diversi – Venetia, MDCXXVII):
Libro Quinto – pagg. 181-182:
...Ippocrate, Pitagora, e Democrito vollero, che la donna hauesse anch'ella seme, il quale alla generazione potesse concorrere. E Stratonico Fisico (come riferiſce Galeno) tếne, che l seme predominante, o della donna, o dell'huomo, fosse quello,che'l parto formasse, e che l'altro seruisse nel ventre per alimếto al bambino. E di questa dottrina d'Ippocrate, e di Stratonico se ne dà l'esempio nell'huouo, il quale essendo composto di due semi diuersi, l’uno d’essi forma il pulcino,e l'altro gli serue per aliméto. E meglio si prouerebbe eziandio, se vero fosse quello che si dice, che Scimie,e Cani alle volte habbiano ingrauidate donne: e che parti di figura vmana se ne siano veduti,come narrano fra gli altri il Volaterano, e il Maggio; percio che questo darebbe a diuedere, che’l seme della donna hauesse preualuto, e che quello dell'animale fosse concorso: per alimento. Però al quisito nostro hanno risposto alcuni fondati sù tale opinione, dicendo: che quando di padre di grande ingegno nasce vn balordo e dappoco, ciò viene perche il seme della madre preuale, no essendo quello dell'huomo ingegnoso fecondo per generare: e l'huomo generato di seme di donna non può esser prudente per cagione del molto freddo, e vmido di quel sesso. Ma questo è vn rispondere solamente alla metà del quisito, e lasciar l'altra più inuiluppata,che prima; cõciosia, che se i figliuoli degli huomini molto sauj riescono balordi per esser generati del seme della madre, balordi similmente saranno sempre i figliuoli de’ balardi poiche o prevaglia il seme della madre, o quello del padre, l’vno, e l’altro, e cattiuo per dare ingegno, e prudenza ...