Crea sito

STERTINIO Quinto

STERTINIO Quinto

Quinto Stertinio (medico greco, Còo, Grecia, I sec. d.C.).
Proveniente da una famiglia di medici originari di Còo e fratello di Gaio Stertinio Senofonte, visse al tempo di Agrippina Minore (ovvero Giulia Agrippina, madre di Nerone) e fu attivo a Roma presso le corti degli imperatori Caligola e Claudio.
Il suo servizio presso la corte di Claudio venne onorato con un esborso di 500.000 sesterzi annui (ben 500 volte la paga di un comune legionario romano). Di ciò ci rende conto Plinio il Vecchio, nella sua Naturalis Historia (XXIX, V, VII): “...Q. Stertinius imputavit principibus, quod sestertiis quingenis annuis contentus esset, sescena enim sibi quaestu urbis fuisse enumeratis domibus ostendebat.”.
Questa fu la ragione per cui la sua eredità e quella del fratello sarebbero state stimate a circa 300.000 sesterzi. Di ciò non ci si deve meravigliare, dato che a quel tempo i medici professionisti, i quali si distinguevano dai ciarlatani, erano soliti richiedere ingenti compensi e lo stesso Quinto Stertinio si vantava di poter guadagnare ben 600.000 sesterzi esercitando liberamente la professione di medico al servizio delle famiglie benestanti.
Alla sua morte gli successe il fratello Gaio Stertinio Senofonte.