Crea sito

Stazione - botanica

STAZIONE

Etimologia : dal latino statio-onis  “fermata, modo di stare” / der. di stare  “stare fermo, ritto” /.
Sta ad indicare fisicamente il luogo dove cresce un bosco e, correlativamente ad un certo grado di fertilità stazionale propria di quel luogo, compendierà tutte le caratteristiche utili a che si sviluppi un’attività produttiva che comprenda eventualmente anche la presenza dell’uomo.
La fertilità propria della stazione sarà la sintesi di tutte le peculiarità geografiche e climatiche e comprenderà: posizione geografica (latitudine e longitudine), topografia (altitudine, eventuali pendenze, assolazione), risorse idriche utili per lo sviluppo della vita (piovosità, sorgenti sotterranee, fiumi), caratteristiche geo-fisiche del terreno (tipo del suolo, sua fertilità, eventuale presenza di rocce), caratteristiche climatiche (micro/macro clima o clima regionale). Se dalla somma di tutti questi fattori deriva una bassa fertilità e quindi una bassa produttività biologica, la stazione sarà poco adatta a supportare un’intensa attività produttiva in quanto la vita dell'uomo è indissolubilmente legata a quella dei vegetali.