Crea sito

Primilla la medica (II sec. d.C.)

 ESCAPE='HTML'

SCHIAVI E LIBERTI: PRIMILLA la medica

 ESCAPE='HTML'

PRIMILLA la medica

Primilla (medica romana, II sec. d.C.).
Ingenua figlia di Lucio Vibio Melito, l’iscrizione le è stata dedicata dal marito L. Cocceius Apthorus. Morì all’età di 44 anni. Si pensa possa essere stata la figlia (ingenua) di un liberto di Vibia Sabina (figlia di Salonina Matidia, nipote dell'imperatore Traiano, e di Lucio Vibio Sabino, un politico di rango consolare). La placca in marmo è da un colombario.
La sua tomba si trova a Roma, Vigna Amendola sulla via Appia , CIL VI, 7581 (p. 3852). L’epitaffio così recita:
DEAE Sanctae MEAE
PRIMILLAE Medicae
L(VCII); VIBI(I) MELITONIS F(ILIAE);
Vixit Annis XXXXIIII
EX EIS CVM L(VCIO); Cocceio
APTHORO XXX SINE
QVERELLA FECIT
APTHORVS CONIVG(I)
Optimae CASTAE
ET SIBI
La sua tomba attualmente è conservata a Berlino, Musei di Stato (Berlin, Staatliche Museen).