Crea sito

Perfogliato - botanica

PERFOGLIATO

Etimologia : (agg.) la voce è composta e rimanda al termine latino folia, declin. neutra pl. di folium  “foglia, foglio”, divenuto success. sost. femm. singolare / corrispondente al greco  ϕύλλον , phullon “foglia” / preceduto dalla preposizione “per” (a indicare un passaggio attraverso) = perfoliatus.
* Detto con riferimento alla morfologia di una foglia (foglia sessile ovvero stipola od altro filloma) rispetto alla lamina, laddove quest’ultima si presenti attraversata dal fusto che essa stessa circonda ovvero rispetto alla base, laddove in quest’ultima – la cui base, come nella foglia auricolata, si allarghi in due orecchiette, le orecchiette stesse si saldino oltre il picciolo dando l’impressione che il fusto attraversi il lembo fogliare.
* Pertanto, con riferimento alla tassia delle foglie di una pianta (foglie sessili ovvero stipole od altri fillomi), le stesse si diranno perfogliate - rispetto a distribuzione ed inserzione sul caule - laddove gli elementi siano sessili e presentino la base della lamina fogliare che abbracci totalmente il fusto di modo da essere completamente attraversata dallo stesso con i margini che si ricongiungono dalla parte opposta (come nel caso, ad esempio, del Potamogeton perfoliatus L. e della Thlaspi perfoliatum L.).
* Più genericamente, detto di qualsiasi altro organo vegetale che presenti simili caratteristiche morfologiche.

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'