Crea sito

Organotropismo

ORGANOTROPISMO

Etimologia : dal greco  ὄργανον , organon “organo (di senso), strumento” / cfr.  ἔργον (ergon, "lavoro, opera” / latino  ŏrgănum / + dal greco τρόπος , trŏpŏs  per der. dalla radice greca τροπ-ο  , trop-o / correl. a τρέπω  , trèpo “mi rivolgo, mi giro” e  τροπή  , tropé  “svolta, rivolgimento” /.
Proprietà di un farmaco, di una tossina, di un microrganismo, di una molecola o quant'altro di indirizzare gli effetti della propria azione (medicamentosa o patogena) elettivamente verso i tessuti di un organo specifico.
Ad esempio, il virus della rabbia tende a concentrarsi nel tessuto nervoso; il meningococco nelle meningi; i digitalici nel miocardio; ecc..
In base all'organo o al tessuto interessato, si distingueranno pertanto tipi diversi di organotropismo (neurotropismo, nefrotropismo, epatotropismo, ecc.).