Crea sito

ONASILO di Còo

ONASILO di Còo

Onasilo di Còo (in greco Ὀνασίλος) (medico greco, isola di Còo,  II sec. a.C.).
Medico originario dell’isola di Còo, il figlio Onesandros seguì la professione del padre, rispecchiando una caratteristica della cultura greca antica che era quella che i medici si formassero già entro i confini familiari.
Nell’età ellenistica i medici, tra i quali lo stesso Onesandros, figlio di Onasilo, erano per lo più itineranti (periodeuti , πεξηνδεπηαί) ossia vagavano per il paese in cerca di pazienti da guarire ed offrendo i loro servigi; altri di loro, i più famosi, erano soliti recarsi presso le corti dei vari regni.
Tuttavia, le città più grandi e più ricche cercavano di avere sempre un medico a disposizione dei cittadini, assumendolo anche per determinati periodi di tempo offrendogli determinate somme di denaro.
Tutte le testimonianze circa la cultura medica arcaico-ellenistica confortano il fatto che i medici fossero tenuti in grande stima, anche a livello politico; e in ciò non dovette fare eccezione né il medico pubblico Onesandros né tantomeno il padre Onasilo.
Di ciò rende testimonianza un decreto in onore di Onesandros datato al II sec. a.C..
Vogliamo qui far presente solo che l’origine del nome “Onasilo” (antroponimia) è caratteristica dell’isola di Cipro (dove, tra l’altro, sempre all’incirca nel II sec. a.C., troviamo nella città-stato di Idalion il medico omonimo Onasilo, figlio di Onasicipro). Non ci azzardiamo però qui a supporre alcuna corrispondenza identitaria tra le due persone.