Crea sito

Olfattometro strumento per tarare la funzionalità dell’olfatto

OLFATTOMETRO

Etimologia: (s. m.) dal latino olfactus  / der. di ol (e) facĕre  = “odorare”, composto del tema di olere “aver odore” e facĕre  “fare”/  +  -metro  /dal greco  μέτρον,  met'-ron   “misura”, in composizione  -μετρον,  – metron.
Strumento che viene usato per determinare la soglia olfattoria e, quindi, la funzionalità dell’olfatto.
Solitamente consta di una cannula ed un cilindro : le particelle odorose vengono fatte scorrere lungo una cannula la cui estremità viene posta a contatto diretto con la mucosa nasale.
Negli ultimi tempi si è arrivati alla concezione di olfattometri di ultima generazione molto importanti per poter monitorare la riduzione della percezione olfattiva anche in malattie degenerative come il Parkinson e l'Alzheimer.