Crea sito

Martiri di Nowogródek (Sorella M. Stella, Superiora, Adela Mardosewicz 14 dicembre 1888 - Sorella M. Rajmunda, Anna Kukołowicz 24 agosto 1892 - Sorella M. Imelda, Jadwiga Karolina Żak 29 dicembre 1892 - Sorella M. Daniela, Eleonora Aniela Jóźwik 25 gennaio 1895 - Sorella M. Kanuta, Józefa Chrobot 22 maggio 1896 - Sorella M. Gwidona, Helena Cierpka 11 aprile 1900 - Sorella M. Sergia, Julia Rapiej 18 agosto 1900 - Sorella M. Kanizja, Eugenia Mackiewicz 27 settembre 1903 - Sorella M. Felicyta, Paulina Borowik 30 agosto 1905 - Sorella M. Heliodora, Leokadia Matuszewska 8 febbraio 1906 - Sorella M. Boromea, Weronika Narmontowicz 18 dicembre 1916)

Martiri di Nowogródek

Martiri di Nowogródek (11 suore polacche uccise l’1 agosto 1943 nei pressi di Nowogródek, Polonia -  attualmente Navahrudak, Bielorussia).
Dichiarate venerabili il 18 giugno 1999 e beatificate il 5 marzo 2000 da Papa Giovanni Paolo II.
Anche note come Suor Maria Stella e le sue compagne o Sorelle della Congregazione della Sacra Famiglia di Nazareth, alcune di loro giunsero a Nowogródek nel 1929 su invito del vescovo Zygmunt Lozinski, le altre le raggiunsero successivamente. Qui si presero cura della chiesa consacrata alla Trasfigurazione di Nostro Signore, detta "Biala Fara" (Chiesa Bianca), gestendovi un convitto con annessa scuola elementare per i bambini, preoccupandosi della loro educazione ed assistendo i giovani della comunità.
Allorquando il 18 luglio 1943 vennero arrestate 120 persone dalle truppe naziste, esse tutte offersero di sacrificare la loro vita per salvare quella delle persone imprigionate.
I prigionieri vennero però in parte rilasciati in parte destinati ai campi di lavoro in Germania. Quando però fu minacciata la vita del loro cappellano e Padre della Chiesa Bianca, Aleksander Zienkiewicz, esse rinnovarono la loro richiesta, giudicando che la vita del sacerdote fosse più necessaria della loro.
Convocate dalla Gestapo al Gebietskomisariat, il 31 luglio 1943, vennero imprigionate. Dopo un primo tentativo di fucilarle andato a vuoto per la presenza di troppi testimoni, vennero fucilate il giorno seguente nella foresta, distante 5 km. dall'abitato.
L’unica superstite, la sorella Maria Malgorzata Banas, localizzato il luogo dell’uccisione, rimase a guardia della loro tomba comune. Il 27 settembre 1991 le loro spoglie mortali vennero traslate all'interno della Chiesa della Trasfigurazione, nella Cappella della Madonna di Nowogródek, Bielorussia.
Qui di seguito i loro nomi:
Sorella M. Stella, Superiora, Adela Mardosewicz 14 dicembre 1888
Sorella M. Rajmunda, Anna Kukołowicz 24 agosto 1892
Sorella M. Imelda, Jadwiga Karolina Żak 29 dicembre 1892
Sorella M. Daniela, Eleonora Aniela Jóźwik 25 gennaio 1895
Sorella M. Kanuta, Józefa Chrobot 22 maggio 1896
Sorella M. Gwidona, Helena Cierpka 11 aprile 1900
Sorella M. Sergia, Julia Rapiej 18 agosto 1900
Sorella M. Kanizja, Eugenia Mackiewicz 27 settembre 1903
Sorella M. Felicyta, Paulina Borowik 30 agosto 1905
Sorella M. Heliodora, Leokadia Matuszewska 8 febbraio 1906
Sorella M. Boromea, Weronika Narmontowicz 18 dicembre 1916