Crea sito

Morchella conica

 ESCAPE='HTML'

MORCHELLA CONICA

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
Corpo fruttifero: fino ai 20 cm. di h per un diametro di 5 cm.
Cappello (Mitra): quando il fungo é ancora allo stadio giovanile il cappello si presenta di forma ovoidale, poi conico o leggermente ottuso, di color grigio-fuliginoso o grigio-brunastro, con alveoli allungati e costolature allungate, rettilinee e parallele, nerastre, spesse volte lunghe quanto il ricettacolo; verso la base gli alveoli sono più piccoli e poco profondi, delimitati da costolature trasversali.
Gambo: quasi cilindrico, 3-6 x 1,5-2,5 cm, molto corto e biancastro. E' percorso da solchi longitudinali, coperto da granulazioni forforacee.
Carne: da bianca a grigiastra. Odore: spermatico. Sapore: dolce.

Spore: biancastre.

Habitat: piuttosto comune, cresce in primavera, preferenzialmente sotto conifere, lungo le strade o sentieri ghiaiosi o sabbiosi, o anche su terreno bruciato.
Commestibilità: va consumata previa cottura, è tossica da cruda come le altre morchelle poiché contiene l'Acido elvellico, una tossina termolabile (micotossina) che la rende tossica da cruda. E' stato riportato che le spugnole a volte possono causare lievi sintomi di intossicazione anche da cotte se consumate con l'alcol.
Quando si mangia questo fungo per la prima volta è opportuno consumarne una piccola quantità per ridurre al minimo qualsiasi reazione allergica.