Crea sito

MESOCEFALIA

Etimologia : dal greco  μέσος  ,  mesos   “medio”   +  κεφαλή  ,   kephalé   "testa".
Termine usato in antropologia per la classificazione antropometrica in base all’indice cefalico (o indice cefalico orizzontale) compreso tra 82 e 76 (Max.donna/min.uomo),
con un valore intermedio tra la conformazione dolicocefala e la brachicefala.
Più precisamente, l'indice cefalico deriva dal rapporto percentuale fra:
-larghezza (diametro trasverso fra i due punti individuabili più lateralmente ed esternamente alla testa, detti euryon);
-lunghezza (diametro antero-posteriore fra la glabella, punto anteriore del cranio, e l'opistocranio, punto più caudale del cranio).
Da cui la formula : IC = dt x 100/dl (Indice Cefalico = diametro trasverso x 100 / diametro longitudinale).
Con annotazione che il passaggio dai valori calcolati per i crani secchi a quelli presunti per il vivente si realizza aggiungendo da 2 a 5 punti al valore dell'indice considerato.
Con riferimento al cranio secco, si parlerà più propriamente di mesocrania.