Crea sito

Macrolepiota excoriata

 ESCAPE='HTML'

MACROLEPIOTA EXCORIATA

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 4–7 cm di diametro, emisferico e poi disteso; cuticola variabile tra il bianco crema e il bruno, a maturità si ritrae evidenziando il bianco lucido sottostante.
LAMELLE: Fitte, alte, distanti dal gambo; bianche e poi crema.
GAMBO: 4–9 cm x 0,5-1,5 cm. Cilindrico, attenuato in alto, bulboso alla bas. Anello semplice, mobile, verso la metà del gambo o sopra. Senza segni particolari, presto vuoto.
CARNE: Biancastra o bianca, immutabile, quella del cappello. Fibrosa e coriacea quella del gambo.
[Odore: tenue, gradevole di fungo. Sapore: nocciola, ricorda quello della Macrolepiota procera].

HABITAT :cresce in autunno, a gruppi nei prati e nelle radure dei boschi, lungo i sentieri. La predisposizione per i prati e gli spazi aperti è tipica di questa specie e la contraddistingue dalle altre Macrolepiota.
COMMESTIBILITA': Ottima. Si utilizza solo il cappello: viene raccomandato di scartare i gambi, troppo duri e coriacei e quindi indigesti. Da cruda è tossica. (Si riporta testualmente/30/09/16:"Ottima. Si utilizza solo il cappello: i gambi sono troppo duri ma commestibili. Da cruda è tossica").
Si raccomanda su più siti di non confondere il fungo con le piccole e tossiche Lepiote. Il fungo è simile a numerose specie tossiche così la sua raccolta è problematica.