Crea sito

Lactifluus volemus

 ESCAPE='HTML'

LACTIFLUUS VOLEMUS

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 7-15 cm, carnoso, prima convesso poi piano, arancio scuro con macchie rossastre, specie al centro, liscio, margine involuto.
LAMELLE: fitte, un po' decorrenti, con lamellule, ocra o giallo-ocra; si macchiano di bruno al tocco.
GAMBO: 6-12 x 1,5-2,5 cm, carnoso, pieno, cilindrico e un po' attenuato alla base, concolore al cappello, superficie pruinosa poi rugosa.
CARNE: biancastra poi brunastra, specie nel cappello, odore di aringa.
LATTICE: bianco, denso, con sapore dolce e odore di aringa.
SPORE: bianche.

HABITAT: cresce nei boschi di conifere e latifoglie, in estate.
COMMESTIBILITA' ED ALTRI USI: mediocre nonostante l'odore di pesce poco attraente che si sviluppa dopo che il fungo viene raccolto. Il Lactifluus volemus é commestibile ed è raccomandato per l'uso culinario però ha una struttura granulare che alcuni possono trovare poco appetibile. L'odore scompare durante la cottura. La specie è considerata appetibile per i cercatori di funghi alle prime armi; viene venduto nei mercati rurali della Cina ed in Nepal ed é molto conosciuto nella parte orientale degli Stati Uniti. Generalmente, richiede adeguati tempi di cottura per far sì che si elimini la consistenza granulosa tipica del fungo e non é consigliata la cucina in padella. Uno studio turco (*) sulla composizione nutrizionale dei suoi corpi fruttiferi ha concluso che il Lactifluus volemus è una buona fonte di proteine e carboidrati.

LACTIFLUUS VOLEMUS, essiccato
Valore nutrizionale per 100g (3.5 once):
Energia 1.631 kJ (390 kcal)
Carboidrati 64 g
Grasso 4 g
Proteine 25.2 g
Minerali:
Ferro (12%) di 1,5 mg
Manganese (67%) di 1,4 mg
Zinco (35%) di 3,3 mg

(Unità
μg = micrograms • mg = milligrams
IU = International units)
Le percentuali sono più o meno approssimate utilizzando le raccomandazioni degli Stati Uniti per gli adulti (Fonte: USDA Nutrient Database).

 ESCAPE='HTML'

Struttura del Volemitol

COMPOSTI BIOATTIVI
I frutti contengono un’unica molecola di sterolo chiamata volemolide, derivata dal comune ergosterolo, che può avere applicazione anche nella chemiotassonomia fungina. Uno studio del 2001 ha identificato altri nove steroli, tre dei quali erano precedentemente sconosciute alla scienza. Secondo gli autori, questi tipi di composti altamente ossigenati - simili a steroli - si trovano raramente nelle spugne e nei coralli marini. Il fungo contiene anche volemitol (D-glycero-D-mannoheptitol), un alcool di zucchero sette carbonio isolato per la prima volta dallo scienziato francese Émile Bourquelot nel 1889. Il volemitol si trova come zucchero in molte specie vegetali ed alghe marroni.
Grazie al naturale contenuto di poliisoprene (1,1-7,7% del peso a secco dei corpi fruttiferi), i corpi fruttiferi del L. volemus possono essere utilizzati anche per produrre gomma.

 

Lactifluus volemus è un fungo micorrizico.

(*) : Studio condotto da Çolak e dai suoi colleghi presso il Department of Chemistry, Karadeniz Technical University.
Source: Colak A, Faiz Ö, Sesli E (2009). "Nutritional composition of some wild edible mushrooms" (PDF). Türk Biyokimya Dergisi [Turkish Journal of Biochemistry].