Crea sito

Hygrophorus russula

 ESCAPE='HTML'

HYGROPHORUS RUSSULA

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 4-10(15) cm, da emisferico a campanulato, convesso o piano, con umbone largo e margine eccedente; cuticola liscia, separabile e non igrofana; il colore rossiccio è dovuto alle fibrille innate rosso vinoso porpora su fondo chiaro, molto più intenso al centro e che si decolora verso il margine; se umido si presenta leggermente viscido.
TUBULI: immutabili, adnati al gambo, di color giallo.
IMENOFORO: Lamelle da largamente adnate a subdecorrenti, sinuose, con filo ondulato in età, un po’ fitte e a volte forcate; il filo lamellare si macchia di rosso vinoso o anche di giallo in età adulta.
GAMBO: 6-10(15) × 1-1,5 cm, pieno e sodo, cilindrico, a volte tozzo e ventricoso o slanciato, avente superficie bianca, sericea, concolore al cappello a maturazione; raramente presenta delle macchie gialline.
CARNE: Consistente, fibrosa e bianca; al taglio vira al rosso dalla metà fino alla base del gambo. Gli esemplari essiccati assumono interamente una colorazione rossa, più scura nel cappello. Odore leggero difficilmente definibile, sapore nullo, talvolta leggermente amarognolo.
SPORE: spore liscie, ellittiche-ovoidali.

HABITAT: Nei boschi di latifoglie, in particolare quercia, molto comune in aree termofile in autunno dopo intensi temporali.
COMMESTIBILITA': Buono. Diventa giallo alla cottura.

L’Hygrophorus russula è un fungo micorrizico.