Crea sito

Hygrophorus marzuolus

 ESCAPE='HTML'

HYGROPHORUS MARZUOLUS

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 3-10(15) cm di diametro, dapprima emisferico col margine involuto, poi presto piano e infine depresso con bordo ondulato, irregolare, gibboso a causa della crescita infossata nel terreno. Di colore grigio, a volte stinto e chiazzato di zone più chiare o biancastre, raramente con sfumature ocracee, poi plumbeo, nerastro, cuticola sottile, separabile in modo molto parziale, a seconda dell’umidità, un po’ viscida o asciutta, non traslucida.
LAMELLE: adnato-subdecorrenti, a volte leggermente arcuate, poco fitte, spesse, intercalate da lamellule, bianche poi grigie e anche nerastre a partire dal fondo, col tagliente più chiaro.
GAMBO: 5-8 × 2-4 cm, massiccio, sodo e tozzo, cilindrico, più o meno ricurvo e irregolare nella forma, bianco e pruinoso verso l’apice, fibrilloso e striato altrove, diventa più cinereo nella parte inferiore.
CARNE: abbondante, soda, igrofana, un po’ fibrosa. Bianca con sfumature grigiastre sotto la cuticola e verso i margini del cappello. Odore tenue, talvolta sgradevole negli esemplari maturi. Sapore dolce e delicato.
SPORE: ellittiche, ovoidali, lisce, con grosso apicolo, bianche.

HABITAT: cresce in gruppi assai numerosi sotto fogliame o aghi di conifera, di preferenza nei boschi misti alla fine dell'inverno appena dopo il disgelo. Può trovarsi già da fine febbraio sui monti e fino a maggio a quote più basse.
COMMESTIBILITA': buono e molto ricercato.

L’Hygrophorus marzuolus è un fungo micorrizico.