Crea sito

Grifola frondosa

 ESCAPE='HTML'

 

GRIFOLA FRONDOSA

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CARPOFORO: 10-45 cm, cespuglioso, ramificato in cappelli a forma di ventaglio; bruno-grigiastri con margine ondulato.
TUBULI: corti e decorrenti.
PORI: tondeggianti, bianchi, piccoli da giovane, piuttosto grandi nei funghi adulti.
GAMBO: ramificato, bianco, terminante nei singoli cappelli attaccati lateralmente.
CARNE: bianca, delicata; il sapore è gradevole e l'odore abbastanza forte.
SPORE: bianche in massa.

HABITAT: si trova in estate-autunno, ai piedi o sui tronchi delle latifoglie.
COMMESTIBILITA': ottimo se consumato giovane. Si può mangiare fritto ed è molto buono sott'olio. Diffuso nell'Appennino tosco emiliano, nella zona di Casa Forlai è conosciuto col nome di "Barbagino" mentre nel pistoiese è noto anche con il nome di “Fungagnino”.
Attenzione perché questa specie potrebbe causare delle reazioni allergiche (sono stati segnalati alcuni casi). Si consiglia prudenza se si è allergici ai funghi o se si è deficitari del sistema immunitario. Proprio per questa aleatorietà che si trascina dietro inseriamo il fungo tra quelli “mediocri”.