Crea sito

FUNGHI

ATTENZIONE:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti oppure al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o causare avvelenamenti anche mortali. Pertanto non conviene consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. Si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse. Ancora, la stessa specie di funghi sino a pochi anni fa considerata sicura e molto ricercata per il consumo, a seguito di studi recenti, è diventata una specie elencata tra quelle possibilmente tossiche (v. ad es. Tricholoma terreum) oppure si è dimostrata responsabile di avvelenamenti anche gravi (v. ad es. il Tricholoma equestre, responsabile nel 2002 di episodi di rabdomiolisi). Le stesse indicazioni o considerazioni riguardanti la possibile commestibilità dei funghi trattati - contenute in questa pagina - non devono in alcun modo essere considerate indicazioni sicure per la raccolta ed il consumo degli stessi. Pertanto ci si deve astenere dal consumare i funghi stessi solo sulla base di queste indicazioni o della presunta somiglianza tra le fotografie pubblicate. Si declina qualsiasi responsabilità, sia civile che penale, derivante dalla inosservanza di questa avvertenza.

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

i tartufi

 ESCAPE='HTML'

i tartufi