Crea sito

Filamento - botanica

FILAMENTO

Etimologia : dal latino tardo filamentum / da filare “ridurre in fili” /.
La parte inferiore e basale, sterile e molto assottigliata (appunto, filamentosa) dello stame, che sostiene l’antera (parte terminale fertile dello stame in cui è contenuto il polline destinato a fecondare i pistilli).
A seconda della famiglia, può variare anche il filamento, sia nella forma che nella dimensione: esso può presentarsi laminare (ad es. nelle Degeneriaceae), può essere diviso (ad es., in alcune specie del genere Allium) o presentare appendici di forma variabile. Il filamento presenta un aspetto fibrovascolare in tutta la lunghezza, circondato da parenchima e coperto da epidermide. Se il filamento è impercettible o manca, si dice che l'antera è sessile.
Più genericamente, col termine “filamento” si fa riferimento a corpi sottili ed allungati simili ad un filo ovvero a qualunque elemento filiforme e flessibile della pianta.