Crea sito

EPINASTIA

Etimologia : dal greco  ἐπί , epi "sopra"  + dal greco ναστός  , nastos  “compresso”.
Movimento di curvatura ventro-dorsale (convessa verso il basso), indotto in un organo da uno stimolo esterno, e consistente in un accrescimento maggiore della superficie superiore rispetto a quella inferiore (c.d. “movimento di apertura” che si può riscontrare, ad esempio, nell’apertura dei petali di un fiore. Uno dei casi più comuni di epinastia è quello che si può riscontrare nelle foglie, che da giovani sono stipate le une contro le altre attorno alle gemme per divergere poi in età maggiore. Ancora, nei peduncoli fiorali di Oxalis, l’epinastia determina la loro incurvatura verso il basso in modo che i frutti maturi possano essere protetti dal calice contro la pioggia).
Tali movimenti dimostrano quindi che vi è accrescimento sopra tutte le superfici dell’organo ma che esso risulta preponderante solo su una di esse. Gli effetti dell'epinastia (e dell'iponastia) possono essere amplificati o diminuiti sotto l’azione degli stimoli del tropismo. Nell’epinastia si riscontra una differenza di concentrazione dell’ormone vegetale auxina.
E’ contrapposto ad iponastia.