Crea sito

Ectasia o Ettasia

ECTASIA o ETTASIA

Etimologia : dal greco  ἔκτασις   , ektasis “distensione” / der. di ἐκτείνω , ekteinō  “allungare, estendere”/.
Dilatazione uniforme, di significato patologico, del lume di un organo cavo o di un vaso sanguigno.
Possono pertanto aversi ectasie organiche della vescica, dello stomaco ed ectasie vasali dell’aorta ovvero di un dotto (duttali) comuni nel caso dei tubuli mammari nelle donne in seguito alla menopausa.
Le ectasie possono essere legate ad alterazioni congenite (anomalie malformative) o acquisite (a seguito di un processo infiammatorio) ovvero ancora a ristagno di un deflusso secretorio. Il processo patologico generalmente si attua con uno sfiancamento degenerativo delle pareti di un organo interno a seguito di processi infiammatori o a seguito delle contrazioni muscolari finalizzate alla rimozione di un ostacolo oppure semplicemente a causa di un ostacolo al regolare deflusso di una secrezione (urinaria, biliare, ecc.).