Crea sito

DORMIENTE

Etimologia : (agg. e s.) dalla voce verb. latina dormire “dormire, riposare” / da cui il part. pres. dormiente /.
Nell’ambito del regno vegetale, sinonimo di quiescente.
Più specificamente, si dice con riferimento a gemma posizionata alle ascelle delle foglie che rimanga nascosta nella corteccia senza che da essa si sviluppi un ramo oppure che si sviluppa in modo del tutto accidentale dopo essere stata a riposo anche per diversi anni. Il suo risveglio, con  l’emissione di nuovi getti,  può essere causato dalla soppressione della parte superiore del ramo o del fusto della pianta (ciò può aversi nei boschi cedui di querce, carpini, faggi, castagni, ecc.). Si parla, inoltre, di gemma dormiente negli innesti estivi, laddove essa venga prelevata nel periodo in cui è in fase dormiente, ossia quando la pianta sta per  iniziare il suo riposo vegetativo (ottobre-novembre). [Si parlerà, invece, di innesto a gemma vegetante negli innesti primaverili, quando la gemma è in fase vegetante, cioè quando la pianta abbia già iniziato il suo periodo vegetativo (marzo-aprile)].