Crea sito

DIODOTO di Tlos

Diodoto di Tlos (in greco Διόδοτος) – (medico greco, Tlos, Licia, odierna Turchia, I sec. a.C.).
Tramite l’iscrizione in onore della figlia Antiochis, sappiamo che esercitò nella città natale di Tlos e che fece intraprendere lo studio delle materie mediche quale professione familiare anche alla figlia, la quale venne poi nominata dalla sua cittadinanza ad esercitare la professione medica.
Il suo nome compare nell’iscrizione che si legge alla base della statua, datata alla prima metà del I sec. a.C.:
Ἀντιοχὶς  Διοδότοu Τλωὶς  μαρτυρηθεῖσα ὑπὸ τῆς Τλωέων βουλῆς καὶ τοῦ δήμου ἐπὶ τῇ περὶ τὴν ἰατρικὴν τέχνην ἐνπειρίᾳ ἔστησεν τὸν ἀνδριάντα ἑαυτῆς (“Antiochis, figlia di Diodoto di Tlos, ha avuto assegnato un riconoscimento speciale da parte del Consiglio e del popolo di Tlos per la sua esperienza nell’arte della guarigione, questa statua ha istituito di se stessa”).
E’ certamente lo stesso medico Diodoto che appare citato come un’autorità nel campo della medicina nel De Materia Medica di Dioscoride (del I sec. d.C.). Nella sua prefazione Dioscoride vi afferma di non essere del tutto d'accordo con scrittori come Sestio Nigro (Niger) e Diodoto, che sono seguaci di Asclepiade, perché si basano su informazioni di uso comune invece di tenere in maggiore considerazione la loro personale esperienza medica. (Pleket, Epigraphica vol. II).
Possiamo pensare che appartenesse ad una famiglia agiata, dato che riconoscimenti come quelli attribuiti alla figlia Antiochis erano riservati solo a persone facoltose e famose.