Crea sito

DI SANGRO Raimondo

Raimondo Di Sangro di Sansevero [anatomista, chimico ed inventore italiano, Torremaggiore (FG), 1710 - ? -, 1771].
Trasferitosi a Napoli nel 1730, con il titolo di
Principe di Sansevero ereditato dal nonno, fu nominato Grande di Spagna e Gentiluomo di Corte e successivamente si affiliò alla Massoneria.
In campo chimico, mise a punto un sistema di “metallizzazione” del sistema venoso, che applicò a due cadaveri, con l’aiuto del medico palermitano Antonio Salerno, creando le straordinarie - e per certi aspetti inquietanti – “macchine anatomiche”, che portavano evidenti, negli scheletri, il sistema venoso ed arterioso.
In campo chimico, produsse reagenti che indurivano le sostanze molli, dedicandosi anche a ricerche ed esperimenti di chimica, idraulica e meccanica; portò poi a termine uno studio accuratissimo sull’alfabeto “cromatico” dei peruviani.
Inoltre, realizzò un tessuto impermeabile, una macchina tipografica per la stampa contemporanea di
più colori, un orologio animato, con minuti, ore, giorni della settimana, mesi e fasi lunari, un modo innovativo per filare la seta, alcuni sistemi per la colorazione del marmo e la decolorazione dei lapislazzuli e mise a punto una carrozza marina.
In campo militare, progettò un nuovo tipo di archibugio ed un sistema che permetteva di sparare un colpo ogni quattro secondi.

Si vuole qui ringraziare Andrea Jelardi, il quale ha gentilmente acconsentito alla pubblicazione dei suoi testi.