Crea sito

DECUSSATO

Etimologia : (agg.) dalla moneta romana decusse (= 10 assi, col segno X su entrambe le facce), da cui il latino decussare “incrociare”, il cui p. pass. è, appunto, decussato.
* Detto con riferimento alla tassia delle foglie opposte di una pianta (foglie sessili ovvero stipole od altri fillomi) rispetto a distribuzione ed inserzione sul caule, laddove gli elementi siano inseriti a due a due sul fusto in corrispondenza di un singolo nodo di modo che ogni coppia sia ruotata di un angolo di 90° rispetto a quella immediatamente successiva (ad esempio, nel caso dell'Euphorbia lathyris L.).
* Più genericamente, detto di organi della pianta ad inserzione opposta ed incrociata.