Crea sito

Servilio DAMOCRATE (I sec. d.C.)

DAMOCRATE Servilio

Servilio Damocrate o Democrate (o Mitridato di Damocrate) (medico greco, I sec. d.C.).
Fu attivo a Roma e visse sotto l’impero di Nerone e di Vespasiano e, poiché descrisse in versi greci il Mitridato (la preparazione di 50 ingredienti elaborata da Mitridate, re del Ponto), acquistò e mantenne anche il nome di Mitridato di Damocrate.
Scrisse i suoi libri di ricette sulle piante medicinali in versi senari giambici  ed in stile chiaro, come risulta anche da alcuni frammenti che portano i nomi di “(Libellus) Clinicus (Galeno, De comp. Medicam., X: “Democratis extat Libellus Clinicus inscriptus, in quo Versibus Jambicis quèadmodum solet, de tribus differit medicamentis”)”, “Philiatrum / Philiatrus” e “Phiticus” (Galeno, De comp. Medic.). Tra l’altro, in essi si fa menzione di un impiastro (l'emplastrum diachylon) che aveva dato precedentemente il nome ad un’altra composizione farmacologica di Menecrate Tiberio Claudio e, a quanto ci riporta Galeno, con gli stessi ingredienti [ricordiamo qui che tale rimedio, con cui Menecrate cercava di far venire a suppurazione le scrofole, venne da quest’ultimo inglobata nella sua opera più famosa dal titolo"Autocrator Hologrammatos"  (precisamente: Αὐτοκράτωρ ὁλογράμματος ἀξιολόγων ϕαρμάκων)].
Venne giudicato uno dei medici di più grande talento, dopo che riuscì a guarire la figlia di Servilio ... (Curzio Sprengel, Storia prammatica della Medicina, vol. 2)  [in altri (Francesco Saverio Quadrio, Della Storia e della ragione d’ogni poesia, vol. IV) leggi: “Questo Damocrate aveva risanata la figliuola di Marco Servilio Gemini, che fu Console l’anno di Roma 756, e terzo di Cristo : ond’è per avventura, che fu da alcuni cognominato Servilio.”] [...che chiamossi Noniano, perchè adottato dalla gente Nonia nella Servilia... padre di un altro M. Servilio Noniano... console anch’egli nel 788 (anno di Roma), dopo la cui morte... nel 812 reputavasi estinta la sua casa...” (Sir William Gell, Gli avanzi di Veji, v. I). Il tutto somministrandole latte di capra (a cui aveva dato da mangiare foglie di lentisco) satollato con mastice (Plinio, Hist. Nat., XXV, c. 8 e XXIV, c. 7).
Tra le varie preparazione farmaceutiche che preparò, ricordiamo qui anche una polvere dentifricia (di cui ci parla anche Galeno, De comp. Med., V) nonché vari malagmi, empiastri ed antidoti.
Alcuni studiosi hanno ritenuto di poter ravvisare una certa parentela tra alcune ricette dello stesso Galeno (II l. De antidotis) con alcune preparazioni del medico e poeta Servilio Damocrate.
Damocrate nomò una pianta Hiberis (Lepidium gramifolium) dedicandola ad un suo amico spagnolo. Al riguardo Plinio il Vecchio, nella sua Naturalis Historia, l. XXV – 49, 87/88, scrive: “87. Invenit Nuper et Servilio Democrate e primis medentium quam appellavit Hiberida, quamquam ficto nomini inventione eius adsignata carmine. nascitur maxime circa Vetera Monumenta parietinasque et inculta Itinerum; fiorellino Semper, folio nasturci, caule cubitali, semine VIX ut possit aspici. radici odore nasturci. usus aestate efficacior et recenti tantum; tunditur difficulter.” “88. coxendicibus et cum omnibus articulis axungia modica utilissima, viris plurimum quaternis horis, Feminis meno dimidio adalligata, ut deinde in balineis descendatur in calidam et postea oleo ac vino perunguatur corpus, diebusque vicenis interpositis idem fiat, SI qua admonitio doloris supersit. hoc Modo rheumatismos omnes Sanat occultos. inponitur non a Ipsos inflammatione, inminuta sed.”.
“Si attribuisce a Servilio Democrate, uno dei migliori medici, l’uso dell’erba chiamata Iberida, quantunque in un suo carme ne attribuisca la scoperta ad un personaggio fittizio. Nasce soprattutto intorno ai vecchi monumenti, alle rovine e lungo le strade abbandonate; fiorisce sempre con la foglia del nasturzio, col gambo di un cubito, col seme cosicché possa essere appena visto. Un odore di nasturzio per la radice. Il suo uso torna più efficace in estate ma solo per quella fresca; si schiaccia difficilmente.” E ancora, nel successivo par. 88, sottolineerà la sua utilità per la sciatica e l’artrite....