Crea sito

Cortinarius caperatus

 ESCAPE='HTML'

CORTINARIUS CAPERATUS

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 5-14 cm, carnoso, sodo, giallastro più o meno marcato, prima campanulato poi convesso e infine piano, cuticola cosparsa da un fitta pruina biancastra argentea che tende a sfaldarsi a maturità, creando delle caratteristiche rugosità.
LAMELLE: fitte, giallastre, adnate, che tendono a virare con la maturità da un giallo pallido ad un rosso-giallastro.
GAMBO: 6-15 x 1-2,5 cm, robusto, fibroso. Presenta un anello doppio la cui superficie superiore è striata.
CARNE: biancastra poi giallo-brunastra, molle, con sapore dolce e odore tenue.
SPORE: bruno-rossastre.

HABITAT: cresce sia in boschi di latifoglie che di abete rosso. Si presenta abbondante, sia in estate che in autunno.
COMMESTIBILITA': buon commestibile ma non fungo da raccomandare. Sembra che si misceli bene con altri funghi dal sapore più forte, quali porcini e finferli, ma nel contempo pare che a volte alcuni funghi possono essere infestati dai vermi. Questo fungo é poi conosciuto per iper-accumulare i metalli pesanti presenti nell'ambiente circostante. Dopo il disastro di Chernobyl, che ha provocato la contaminazione radioattiva in paesi lontani come la Scandinavia, le autorità sanitarie hanno preso precauzioni per il consumo eccessivo di "Cortinarius caperatus".