Crea sito

Calabrò Francesco

 ESCAPE='HTML'

CALABRO’ Francesco

Francesco Calabrò (ovvero Calabrò Anzalone o Calabrò ed Anzalone) (medico italiano, Reggio Calabria, 28.10.1776 – Reggio Calabria, 06.02.1859).
Dopo un praticantato in Medicina presso l’Ospedale degli Incurabili di Napoli, si trova, esule nel clima caotico di formazione della Repubblica Napoletana del 1799, a perfezionare i suoi studi in Francia.
La sua esperienza in terra straniera dura due anni e, dopo aver frequentato l’Università di Montpellier, fa ritorno in patria dove alfine, nel 1802, riesce a laurearsi in Filosofia e Medicina presso l’Università di Genova.
Sulla scia della tesi di laurea che trattava delle proprietà balsamiche del bergamotto (“Della balsamica virtù dell'essenza di bergamotto nelle ferite”), inizia ad interessarsi a tutti i singoli casi in cui l’essenza del bergamotto ha dimostrato i suoi effetti di guarigione. Rimane talmente colpito e convinto delle sue proprietà curative da raccomandarne pubblicamente l’utilizzo nelle ferite, dalle più lievi a quelle da taglio più laceranti.
Tra le sue esperienze di medico, ricordiamo soprattutto quella presso il Comitato Provinciale di Vaccinazione oltre a quelle presso l’Ospedale Militare e l’Orfanotrofio di Reggio Calabria.
Tra i suoi studi, oltre a quelli sulle proprietà curative dell’essenza di bergamotto, quelli sulla febbre petecchiale oltre alle osservazioni del contagio da batteri.