Crea sito

BONELLI Maria Luisa

  • Pal.Castellani - arco e stemma
  • Pal.Castellani - stemma

BONELLI Maria Luisa

Maria Luisa Bonelli (docente e conservatrice museale italiana, Pesaro, 11.11.1917 – Firenze, 18.12.1981).
Tenne la docenza di lingua e letteratura spagnola presso l’Università di Firenze, orientando però successivamente i propri interessi verso la storia della scienza e la museologia.
In tal senso – al fianco di Andrea Corsini - si dedicò al restauro e riordino delle collezioni raccolte dai Medici e dai Lorena e conservate presso l’ Istituto e Museo di Storia della Scienza, fondati dallo stesso Corsini e dal principe Piero Ginori Conti nel 1927, inaugurati nel maggio del 1930.
Subentrata ad Andrea Corsini nella direzione del Museo, Bonelli Maria Luisa proseguì nella strada di incrementarne il patrimonio librario e dei reperti strumentali. Nel frattempo la Bonelli, la quale aveva proseguito la carriera universitaria, aveva insegnato, come libero docente, storia della scienza presso l'Istituto di zoologia dell'Università degli studi di Firenze (1969-1970) e dal 1972, nella stessa materia, come professore incaricato presso l'Università di Camerino.
Collaborò all’edizione della “Rivista di storia delle scienze mediche e naturali” dal 1943 al 1956; fu tra i fondatori, nel 1959, del periodico di storia della scienza “Physis” e, nel 1976, degli Annali dell'IMSS.
Tra le sue principali pubblicazioni di storia della scienza ricordiamo qui:
-la catalogazione delle raccolte dell’Istituto e Museo di storia delle scienze (1952);
-I globi di Vincenzo Coronelli (Firenze, L.S. Olschki, 1960);
-Gli strumenti antichi al Museo di storia della scienza di Firenze (M.C. Cantù e M.L. Righini Bonelli, Firenze, Arnaud, 1973);
-Vita di Galileo (Firenze, Nardini, 1974);
-Reason, experiment and mysticism in the scientific revolution (M.L. Righini Bonelli and William R. Shea - New York, Science history publications, 1975);
Leonardo da Vinci, Le macchine n(Firenze, Giunti Nardini, 1977).

  • Lente obiettiva del cannocchiale di G. Galilei
  • Telescopi della collezione lorenese
  • Orologio solare poliedrico di Stefano Bonsignori
  • Sfera armillare di Antonio Santucci (costr.1588-1593)
  • Strumenti per la misura del tempo
  • Museo Galilei
  • Museo Galilei