Crea sito

Boletus aereus

 ESCAPE='HTML'

BOLETUS AEREUS

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 6-24 cm, emisferico, poi convesso, infine aperto, sodo, col tempo più morbido; da giovane bruno scuro con vaste zone irregolari più scure su fondo più pallido, bruno-ocraceo; superficie vellutata.
TUBULI: fini, semplici, lunghi, quasi liberi; bianchi o giallo-pallidi.
PORI: piccoli, fitti, in principio chiusi; di colore biancastro, poi giallastri.
GAMBO: 5-12 x 3-7 cm, duro, dapprincipio ingrossato bulboso alla base poi cilindrico; brunastro; superficie ricoperta da un fine reticolatura, prima pallide poi più o meno colorate nel fungo adulto.
CARNE: dura, bianca, non colorata sotto la cuticola del cappello. Odore e sapore gradevoli.
SPORE: bruno-olivastro in massa.

HABITAT: predilige boschi di latifoglie (specialmente castagni, querce faggi e cerri) e cresce anche su terreni sabbiosi. È una specie tipicamente mediterranea che si va rarefacendo man mano che si sale verso il nord. Fruttifica dalla tarda primavera (purché mite) all'autunno, se c'è mancanza di pioggia e il terreno è asciutto cresce nelle cavità del terreno dove si accumula acqua piovana o maggiore umidità. A volte il carpoforo è quasi completamente interrato.
COMMESTIBILITA': eccellente. Molto profumato, migliore del Boletus edulis per la sua carne più consistente; adatto all'essiccazione dopo essere stato tagliato a fette. Si presta molto bene alla conservazione sia in surgelatore che sott'olio.