Crea sito

BAUHIN Gaspard (o Caspar) (17 gennaio 1560 – 5 dicembre 1624)

BAUHIN Gaspard (o Caspar)

Gaspard (o Caspar) Bauhin (scritto anche Boyn) (medico, anatomista e botanico svizzero, di origine francese, Basilea, Svizzera, 17 gennaio 1560 – Basilea, 5 dicembre 1624).
Il padre Johannes ed il fratello Jean, sin da quando era piccolo, gli insegnarono anatomia e botanica.
Nel 1572 iniziò i suoi studi di botanica, medicina ed anatomia all’Università di Basilea sotto l’insegnamento, tra gli altri, di Felix Platter e Theodor Zwinger il Vecchio.
Conseguita la laurea in Filosofia nel 1575, nell’ottobre del 1577 si rifugiò a Padova per sfuggire ad un’epidemia che flagellava il suo paese. Qui per diciotto mesi seguì le lezioni di anatomia e botanica di Fabrizio d’Acquapendente, Mercuriale, Capivaccio e Guilandini. Continuando il viaggio in Italia per raccogliere piante per la sua collezione e soffermatosi a Bologna per ricevervi lezioni di anatomia, nel 1579 raggiunse prima Montpellier, poi Parigi e quindi Tubinga ed alcune delle più celebri scuole tedesche per completare i propri studi.
Ritornato nella sua Basilea nel 1580, fu insignito del titolo di dottore (cattedra di anatomia e botanica creata apposta per lui), dando lezioni private di botanica ed anatomia e ritirandosi poi a letture private. Nel 1582 fu nominato alla cattedra di greco all’Università di Basilea e nel 1588 gli venne assegnata la cattedra di anatomia e botanica, sempre a Basilea.
Nel 1596 venne nominato medico personale di Federico duca di Wurttemberg.
Successivamente, dopo la morte di Felix Platter nel 1614, divenne professore di medicina pratica, rettore dell'Università di Basilea e decano della sua facoltà.
A lui ed al fratello Jean, precursori di Linneo, nella classificazione scientifica si deve l'introduzione nella tassonomia della nomenclatura binomiale. Il sistema scientifico binomiale della classificazione fu da lui introdotto anche nell’ambito dell’anatomia umana, in particolare in quello dei muscoli.
Ha pubblicato diverse opere relative alla botanica, di cui la più importante è stato il suo Pinax Theatri Botanici (1596), in cui sono raccolti i sinonimi delle piante nominate dai botanici dell'epoca greco-romana. Il suo contributo più importante è nella descrizione dei generi e delle specie. Complessivamente egli descrisse circa 6.000 specie.
Altra grande opera, però incompiuta, fu il Theatrum Botanicum (1658). In campo anatomico scrisse il Theatrum Anatomicum Infiniti locis Auctum (1592).
Ricordiamo ancora “Microcosmographia" (una descrizione del corpo dell'uomo) considerato il migliore testo anatomia completa a quell’epoca.
Charles Plumier gli dedicò il genere Bauhinia della famiglia di piante pantropicali delle Fabacee (o Leguminose).
Ai fratelli Bauhin (Jean e Caspar) Carlos Linneo dedicò il genere Bauhinia (famiglia Caesalpiniaceae).
Descrisse la valvola ileo-ciecale dell'intestino, detta appunto Valvola di Bauhino (o di Bauhin) ed una piccola ghiandola collocata in profondità vicino all’apice della lingua, detta Ghiandola di Bauhino (o di Bauhin).