Crea sito

BARRIERA TISSUTALE

La parola “tessuto” deriva da un termine latino che significa "tessere".
I tipi fondamentali dei tessuti che vanno a comporre il corpo umano sono quattro, e precisamente:
1) il tessuto epiteliale (che riveste esternamente ed internamente tutte le superfici corporee, dei vasi sanguigni e che forma le ghiandole); 2) il tessuto connettivo, con funzione, appunto, di connettere gli altri organi e tessuti (ricordiamo qui il tessuto osseo, cartilagineo, adiposo, lasso, fibroso e sangue e linfa per quello trofico); 3) il tessuto muscolare, contraddistinto da cellule filamentose contrattili e che permette pertanto sia il movimento sia la contrazione involontaria di organi ed apparati; 4) il tessuto nervoso, costituito sia da cellule eccitabili capaci della trasmissione dell’impulso nervoso sia da cellule gliali.
Ogni tipo di tessuto è un insieme di cellule, strutturalmente simili, che può quindi avere forma solida ma anche liquida (ad es. il sangue). Le cellule tissutali risultano organizzate e tra loro associate per funzione all’interno dell’organismo umano. Tra le funzioni svolte dalle cellule di un tessuto ricordiamo quelle di secrezione ed assorbimento, trasporto e rivestimento interno ed esterno della maggior parte delle superfici corporee.
Tra le funzioni più importanti svolte dai tessuti del corpo umano ricordiamo quella di barriera per la sua permeabilità selettiva, vale a dire la capacità di far passare alcune sostanze e di bloccarne altre. Di particolare importanza per la vita dell'organismo sono le barriere specializzate.
I tessuti maggiormente coinvolti nelle barriere specializzate sono i tessuti epiteliali ed endoteliali. Le cellule di questo tipo di tessuto sono infatti strettamente unite tra loro con la funzione di protezione da microrganismi, lesioni e perdita di liquidi.
Nei tessuti epiteliali la superficie libera è normalmente esposta a fluido od aria. Essi, a differenza del tessuto connettivo, non sono vascolarizzati e risultano separati dai sottostanti da una membrana basale non cellulare, di natura fibrosa. Un tipo particolare di tessuto epiteliale è l'epidermide, porzione superficiale della cute; altro tipo è l'endotelio, presente nei vasi sanguigni e linfatici.
Il tessuto endoteliale è sotto forma di una sottile lamina di epitelio pavimentoso semplice, di origine mesodermica. Oltre alle sue numerose funzioni in biosintesi, crescita e coagulazione, l’endotelio vascolare anatomicamente è interposto tra lo spazio vascolare ed il tessuto fluido (le cellule endoteliali formano lo strato più interno di cellule dei vasi sanguigni).
L'epitelio svolge fondamentalmente due diverse funzioni di protezione: sia di protezione meccanica attraverso gli epiteli stratificati (come per esempio la pelle) sia di sigillatura dei contenuti dei vari organi attraverso giunzioni strette tra le cellule.