Crea sito

BARRIERA EMATO-SINOVIALE

La barriera emato-sinoviale è l’insieme della rete vascolare della membrana sinoviale e della matrice stromale che la circonda.
La sottile membrana sinoviale che guarda all’articolazione avvolge le superfici ossee, i legamenti ed i tendini intracapsulari. Essa contiene relativamente poche cellule ed è costituita da due distinti compartimenti.
Un primo compartimento (o intima) identificato come lining sinoviale e comprendente 1-4 strati di sinoviociti con assenza di vasi sanguigni e con presenza di cellule di vario tipo: fibroblasti che producono acido ialuronico e macrofagi, responsabili della rimozione dal liquido sinoviale di sostanze indesiderabili.
Un secondo compartimento esterno (o sub-intima) che collega la parte interna della capsula fibrosa al lining.
Essa dializza il plasma, trasforma per sintesi di jaluronato da sinoviociti B il plasma in lubrificante per le articolazioni, permette il transito di monociti e linfociti di vario tipo tra cui i linfociti T. Risulta permeabile ad alcune sostanze nutrienti e all’ossigeno che contribuiscono a mantenere in salute la membrana e altre strutture comuni.
Questa membrana, insieme con le cellule della intima, sigilla il liquido sinoviale dal tessuto circostante.