Crea sito

Atimeto (I sec. d.C.)

ATIMETO

Atimeto (in latino: Atimetus) (servo del medico Cassio, I sec. d.C.).
Visse nell’età di Tiberio Cesare, nel I secolo d.C., e prestò servizio quale principale collaboratore al soldo del medico Cassio, medico della scuola Empirica alla corte di Tiberio.
Atimeto viene nominato nelle “Compositiones” di Scribonio Largo e da lui, per lascito di Tiberio, lo stesso Scribonio ricevette il rimedio anticolica: Scrib. Larg. 120, p. 63 Sconocchia (nam Cassii medici colice bona, multis nota propter effectus, vera haec est, ut ab eius servo Atimeto accepi, legato Tiberii Caesaris, quia is eam solitus erat ei componere). Cfr. PIR2, A 1314.
Scribonio poi continua: apii seminis pondo selibram, anesi pondo quadrantem, castorei pondo sextantem, myrrhae pondo quadrantem, spicae nardi Indicae pondo sextantem, opii pondo quadrantem, croci pondo sescunciam, piperis longi pondo sextantem semunciam, piperis nigri pondo sextantem semunciam, petroselini pondo sextantem, schoeni pondo sescunciam. Haec omnia contusa, cribrata, melle Attico decocto miscentur. datur ex hoc medicamento, quantum nux avellana media patet, ex aquae cyathis tribus caldae.
Altrove, il nome di Atimeto lo troviamo “storpiato” in “Admeto” (comprensibilmente, come variante formale). Atimeto rimane sempre il principale anello per la diffusione della preparazione di Cassio (Cassius il medicus), detta “colice Cassii”.
Nell’imminenza della morte di Tiberio, Atimeto lo ritroviamo nominato legatario dello stesso imperatore romano.