Crea sito

Apollofane di Arcadia

APOLLOFANE di Arcadia

Apollofane (in greco: Ἀπολλοφάνης) di Arcadia [medico greco, Arcadia - Ἀρκαδία / Arkadía , regione storica (Nomo) dell'antica Grecia meridionale, corrispondente al Peloponneso centrale e avente come capitale Tripoli].
L’unica citazione che ritroviamo di un tale Apollofane di Arcadia (Apollofane Arcade ovvero l’Arcade Apollofane) è dello scrittore-geografo greco Pausania (il Periegeta) nella sua Storia della Grecia (110 – 180 d.C.).
Ne “La Grecia descritta da Pausania. Volgarizzamento con note al testo ed illustrazioni filologiche, antiquarie e critiche di Sebastiano Ciampi. Tomo primo sesto", Leggiamo, con citazione dell’Arcade Apollofane:
“Acceso di già il rogo, Mercurio portò via di tramezzo alle fiamme il bambino. Una terza tradizione fa nascere Esculapio dall’Arsinoe di Leucippo, e sembrami la meno vera, perchè l’Arcade Apollofane andato ad interrogare la Pitia a Delfo per sapere se veramente era figlio dell’ Arsinoe, e se i Messenj dovessero riguardarlo per loro concittadino, n’ebbe in risposta :
O gran bene per gli uomini, Esculapio, 
ecc. ecc.....”.
Che esercitasse la professione medica pare certificarlo l’Eloy nel suo “Dizionario Storico della Medicina” - Tomo I – Napoli MDCCLXI.

 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'