Crea sito

Amanita rubescens

 ESCAPE='HTML'

AMANITA RUBESCENS

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 6-15 cm, carnoso, prima emisferico poi aperto, bruno-rossastro con chiazze vinate negli esemplari adulti, con verruche grigie, bianche o giallognole. Cuticola brillante e un po' viscosa. In qualche varietà il colore è leggermente verdastro o giallo-verdastro; margine regolare e liscio.
LAMELLE: bianche, larghe e fitte, con sfumature rossastre al tocco.
GAMBO: 8-20 x 1-2,5 cm, cilindrico, prima pieno, poi farcito e infine cavo, fulvo o bianco-rosato che diventa vinato, specie alla base; bulbo ovoidale coronato da cerchi di verruche pelose che costituiscono la volva. Anello membranoso, ampio, pendulo, bianco, rosato o giallastro.
CARNE: bianca e tenera, si colora di rosso-vinoso al taglio. Sapore un po' acre. Odore inesistente. 
SPORE: bianche in massa.

HABITAT: cresce in estate-autunno, in boschi di conifere e latifoglie, ubiquitaria dal piano alla montagna.
COMMESTIBILITA': velenoso da crudo. Cotto diventa commestibile. Da crudo contiene sostanze tossiche termolabili (emolisine) che svaniscono dopo una cottura a 60°C..

L’Amanita rubescens è un fungo micorrizico.