Crea sito

Amanita ceciliae

 ESCAPE='HTML'

AMANITA CECILIAE

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE
CAPPELLO: 8-12 cm, prima campanulato poi piano, con lieve umbone, di colore variabile dal giallo-olivastro al brunastro di varie tonalità, più scuro al centro; presenta resti di velo caduchi grigiastri che tendono ad annerire. Margine striato.
LAMELLE: libere e biancastre, più scure a maturità. 
GAMBO: 12-20 x 1,5-2,5 cm, leggermente attenuato verso l'alto, privo di anello, con zebrature grigiastre, cavo, con volva ridotta a frammenti bianca poi grigiastra al piede appena ingrossato.
CARNE: bianca, priva di odore e sapore particolari.
SPORE: bianche.

HABITAT: cresce in estate/autunno, nei boschi termofili di latifoglia, su terreno argilloso. Alcuni autori l'assegnano anche ad habitat di conifera a basse quote. Piuttosto rara.
COMMESTIBILITA': velenoso da crudo. Cotto diventa commestibile ma bisogna evitarne la raccolta perché questa specie è molto rara.

L'Amanita ceciliae è un fungo micorrizico.