Crea sito

Alexias

ALEXIAS

Alexias (Ἀλεξίας) (medico greco, IV sec. a.C.).
Vissuto al tempo di Aristotele, la sua figura – al pari del suo maestro, certo Thrasyas di Mantinea – va inquadrata nel filone della c.d. “Rhizotomika”, come altresì, suo contemporaneo, il più noto Diocle di Caristo.
La “Rhizotomika”, ossia l’arte di tagliare le radici (da Ῥιζότομος , rizotomo) avrebbe successivamente contato nelle sue fila, tra altri, autori quali Krateua (detto appunto “Κρατεύας ὁ Ῥιζότομος” = Krateua il tagliatore di radici, II-I sec. a.C.) ed Eumaco di Corcira (Εὔμαχος δʼ ὁ Κορκυραῖος ἐν‘Ριζοτομικῷ , I sec. d.C.) e sarebbe infine culminata nell’opera di Pedanio Dioscoride (I sec. d.C.), anche se il monumentale “De materia medica” (περὶ ὕλης ἱατριχῆς , Perì hýles iatrichês) di quest’ultimo sembra chiaramente ergersi e distinguersi al di sopra degli erbari dei suoi predecessori.

 ESCAPE='HTML'

In particolare, una citazione di Alexias – come d’altronde del suo maestro Thrasyas – la ritroviamo nella Storia delle piante (Περὶ Φυτῶν Ιστορίας - Hist. Plant. IX. 19) del filosofo e botanico greco Teofrasto (371 a.C. - 287 a.C.). Più precisamente, Teofrasto riporta che Alexias visse poco prima di lui e che fu un botanico eccelso, il quale aveva eguagliato in bravura il maestro Thrasyas e che eccelse anche in altre scienze in cui superò lo stesso Thrasyas.